Un mondo di notizie

Appunti su: economia, società, ambiente e solidarietà


Lascia un commento

Save Food, FAO e UE contro lo spreco alimentare

In base allo stato dell’insicurezza alimentare nel mondo, circa 805 milioni di persone, la grande maggioranza delle quali (791 milioni) nei paesi in via di sviluppo, soffrono di fame cronica nel 2012-2014. Su questo si innestano i dati sullo spreco alimentare: il Food waste in Europa, secondo i dati della Commissione Europea (DG Health and Consumers), assomma a oltre 100 milioni di tonnellate/anno (2014), escluse le perdite nella produzione agricola e i rigetti in mare di pesce. In particolare sono ripartiti tra trasformazione industriale (39%), ristorazione (14%), distribuzione (5%) e consumo domestico (42%), per circa 38 milioni di tonnellate, pari a circa 76kg per abitante/anno. Continua a leggere


Lascia un commento

“Vietare gli Ogm è un grave danno. Non ci sono prove che siano nocivi”

Si continuano ad ignorare 15 anni di ricerche scientifiche e non ci sono evidenze sugli effetti dannosi degli organismi geneticamente modificati Vandana Shiva? Non è una vera scienziata, le sue critiche sono vaghe e fuori luogo

Articolo di ELENA CATTANEO pubblicato su Repubblica il 4 ottobre 2014 


È OPPORTUNO e salutare, anche in funzione delle sfide che vengono dalla grave crisi economica del Paese, che si torni a parlare in dettaglio e con pacatezza di Ogm, tema controverso e vissuto a mio giudizio troppo emotivamente. È un fatto nuovo e che mi dà speranza.

Nel corso di un recente convegno organizzato a Mantova da Confagricoltura di Lombardia e Veneto si sono discusse le ragioni che impediscono di fare in Italia ciò che la Spagna fa con vantaggi per ambiente ed economia: coltivare (anche) mais migliorato con le biotecnologie. Moltissimi prodotti del made in Italy alimentare esistono grazie alla mangimistica Ogm, che importiamo dall’estero. Evidentemente non fa male né alla salute né tantomeno al gusto. Però fa molto male alle nostre tasche, visto che la bilancia agroalimentare è in deficit fisso per almeno 4 miliardi di euro all’anno da decenni. Questi sono dati certi e dimostrati. Continua a leggere


Lascia un commento

Deforestazione: Europa prima al mondo secondo un rapporto reso noto dalla Commissione Europea

deforestazione_4

Un nuovo rapporto indipendente reso noto dalla Commissione europea rivela che l’Europa è leader mondiale nella deforestazione e tra il 1990 e il 2008 l’Europa ha importato e consumato circa 9 milioni di ettari di terreno deforestato.

Un nuovo rapporto indipendente reso noto dalla Commissione europea rivela che l’Europa è leader mondiale nella deforestazione

L’Europa è leader mondiale nella deforestazione, secondo un rapporto indipendente reso noto ieri dalla Commissione Europea: il contributo europeo è stato stimato nella perdita di almeno 9 milioni di ettari di foreste tra il 1990 e il 2008, una superficie grande come l’Irlanda. Tra le foreste più colpite quelle africane, del Sud Est Asiatico e l’Amazzonia. Continua a leggere