Un mondo di notizie

Appunti su: economia, società, ambiente e solidarietà


Lascia un commento

OGM, 10 cose da sapere tra scienza, interessi e salute

 

L’Europa potrebbe dare il via libera a nuove norme sugli alimenti OGM, geneticamente modificati, entro fine anno, mentre negli Usa il Dipartimento per l’Agricoltura (USDA) ha autorizzato le coltivazioni della prima patata OGM a basso contenuto di Acrilamide. Gli interessi delle multinazionali in questo settore sono noti, ma cosa c’è di vero sugli alimenti transgenici? Quali sono i benefici e quali gli eventuali rischi?

Immagine

 

Un riassunto delle principali critiche all’utilizzo di OGM in campo agricolo al link http://www.panorama.it/scienza/dieta/ogm-10-cose-sapere/#gallery-0=slide-12


Lascia un commento

“Vietare gli Ogm è un grave danno. Non ci sono prove che siano nocivi”

Si continuano ad ignorare 15 anni di ricerche scientifiche e non ci sono evidenze sugli effetti dannosi degli organismi geneticamente modificati Vandana Shiva? Non è una vera scienziata, le sue critiche sono vaghe e fuori luogo

Articolo di ELENA CATTANEO pubblicato su Repubblica il 4 ottobre 2014 


È OPPORTUNO e salutare, anche in funzione delle sfide che vengono dalla grave crisi economica del Paese, che si torni a parlare in dettaglio e con pacatezza di Ogm, tema controverso e vissuto a mio giudizio troppo emotivamente. È un fatto nuovo e che mi dà speranza.

Nel corso di un recente convegno organizzato a Mantova da Confagricoltura di Lombardia e Veneto si sono discusse le ragioni che impediscono di fare in Italia ciò che la Spagna fa con vantaggi per ambiente ed economia: coltivare (anche) mais migliorato con le biotecnologie. Moltissimi prodotti del made in Italy alimentare esistono grazie alla mangimistica Ogm, che importiamo dall’estero. Evidentemente non fa male né alla salute né tantomeno al gusto. Però fa molto male alle nostre tasche, visto che la bilancia agroalimentare è in deficit fisso per almeno 4 miliardi di euro all’anno da decenni. Questi sono dati certi e dimostrati. Continua a leggere


Lascia un commento

Ogm: non aiutano il Made in Italy. Il castello di carta della senatrice Cattaneo

Articolo di Adriano Zaccagnini pubblicato sull’Huffington Post del 7 ottobre 2014

Accomunare la battaglia ‘pro scienza’ e ‘pro Ogm‘, come fa la senatrice Cattaneofarebbe sorridere, se non avessi oramai chiaro, dopo più di un anno e mezzo di attività parlamentare, che dietro queste invocazioni alla ricerca scientifica libera, al confronto non ideologico e contro l’oscurantismo irrazionale, ci sono in realtà soltanto gli interessi propagandistici delle grandi lobby degli Ogm, che per cercare di non far sembrare gli Ogm troppo dannosi e da evitare, le provano tutte. La mazzata scientifica finale agli Ogm, dopo aver per ora vinto la battaglia politica, potrebbe arrivare proprio da quella ricerca scientifica libera, e personalmente aggiungerei pubblica, che servirebbe per studiare i reali rischi e danni da Ogm sulla nostra salute. Ma su questa proposta tornerò più avanti, in particolare sul Tgo (Trasferimento Genico Orizzontale)che la Cattaneo non cita mai nei suoi struggenti articoli. Continua a leggere