Un mondo di notizie

Appunti su: economia, società, ambiente e solidarietà


Lascia un commento

CAMERUN: SETTORE ESTRATTIVO, LA SOCIETÀ CIVILE DENUNCIA IRREGOLARITÀ

camerunminerali

Articolo  di   pubblicato il  13 ottobre 2014  su atlasweb.it

Opacità nei contratti, assenza di controllo nell’applicazione delle clausole sociali ed economiche, quadri giuridici inadeguati, assenza di coinvolgimento delle comunità locali: riguardano il settore dei minerali del Camerun le deficienze e irregolarità denunciate dalla coalizione di organizzazioni della società civile Relufa (Rete per la lotta alla fame) nel resoconto di uno studio presentato a Yaoundé nei giorni scorsi.

L’indagine della Relufa riguarda in particolare la zona di Figuil, nell’estremo nord, dove operano tra l’altro la Cimencam, del gruppo francese Lafarge, nella filiale cemento, e la Rocaglia, dell’uomo d’affari Pierre Rocaglia, che opera nel marmo. Alle due aziende è stato raccomandato di concludere con le comunità locali contratti per lo sviluppo della regione.

Da anni le due compagnie sono nel mirino di accuse della società civile a causa dell’inquinamento e dello sfruttamento iniquo che stanno alimentando, con la complicità delle autorità locali.