Un mondo di notizie

Appunti su: economia, società, ambiente e solidarietà


Lascia un commento

Internet, online il 40 per cento del Mondo

L’obiettivo è connettere il 50 per cento della popolazione entro i prossimi tre anni: e la banda larga mobile sembra essere la tecnologia destinata a conquistare tutti. Renzi, nel frattempo, promette dalla Silicon Valley un cambio di marcia per l’Italia

Il 40 per cento della popolazione mondiale è già online, con il numero di utenti connessi salito dai 2,3 miliardi del 2013 ai 2,9 previsti per la fine di quest’anno. Continua a leggere


Lascia un commento

Twitter arriva a Wall Street

970824_10200381523876916_1094886668_n

 

Si tratta della più grande Ipo (offerta pubblica iniziale) dopo quella di Facebok nel febbraio 2012

“In silenzio e grazie al JOBS Act, la legge sul crowdfunding firmata dal presidente degli Stati Uniti Barack Obama nell’aprile scorso, Twitter ha potuto presentare lontano da occhi indiscreti i propri documenti alla Sec, l’equivalente della nostra Consob, e imbarcarsi nell’iter che da compagnia privata la trasformerà in società per azioni quotata in borsa. Secondo indiscrezioni tutto questo sarebbe avvenuto a luglio e soltanto il 3 ottobre i documenti presentati sono stati resi disponibili al grande pubblico. E tra meno di due mesi (gli analisti indicano metà novembre come probabile data dell’Ipo) Twitter potrebbe essere già quotata in Borsa. Il suo valore dovrebbe essere compreso tra i 10 e i 15 miliardi di dollari. Di più non è dato sapere. Dick Costolo, l’amministratore delegato della società, non ha indicato se sceglierà il Dow Jones o il Nasdaq come piattaforma per la negoziazione dei titoli della sua società. L’unica cosa certa al momento è la sigla che verrà utilizzata: TWTR, un riferimento al nome originale di Twitter: twttr.

L’imminente debutto in Borsa della società di San Francisco è il più importante evento da quando Facebook, nel febbraio 2012, ha lanciato la propria Ipo. La società di Mark Zuckerberg fu valutata oltre Continua a leggere