Un mondo di notizie

Appunti su: economia, società, ambiente e solidarietà


Lascia un commento

Senza gli immigrati, l’economia italiana sarebbe messa ancora peggio | VICE | Italia

http://www.vice.com/it/read/macro-contributo-economico-immigrazione-045

Annunci


Lascia un commento

“Quella bambina sono io”. I ricordi di Fiorenza nel palazzo degli sfollati

La donna, oggi 79 enne, ha creduto di riconoscersi nella foto pubblicata da Repubblica. La sua testimonianza è stata raccolta grazie al progetto di “memory sharing” collegato alla mostra “1940-1944 Firenze in guerra”

La foto in bianco e nero, consumata dal tempo, manca di nitidezza, e i tratti del volto, in parte coperto da una mano e dai capelli scuri tagliati a caschetto, appaiono sfuocati e difficilmente distinguibili.

Continua a leggere


Lascia un commento

Living Planet WWF: biodiversità dimezzata. Una Terra non ci basta

illegal 1024x682

Presentato oggi a Milano il Living Planet Report WWF 2014: in 40 anni le popolazioni di vertebrati (pesci, uccelli, mammiferi, anfibi e rettili) diminuite del 52%. L’impronta ecologica dei 27 Paesi Ue è di 2,6 pianeti.

Continua a leggere


Lascia un commento

Sorpasso dei messaggi di chat sugli sms

Più chat che Sms sui telefonini, sorpasso storico

I messaggi di chat generati da app come WhatsApp o Gtalk nel 2012 hanno superato i ‘vecchi’ sms. Lo afferma uno studio dell’azienda di analisi Informa, secondo cui la tendenza si riflette sugli introiti delle compagnie. Secondo i calcoli degli analisti sono stati scambiati lo scorso anno 19 miliardi di messaggi di chat, mentre gli sms si sono fermati a 17,6: “In futuro il gap dovrebbe aumentare ulteriormente – scrivono gli autori della ricerca – nel 2014 si scambieranno 50 miliardi di messaggi e 21 di sms”.

L’uso dell’sms, sottolinea però il documento, non è destinato a sparire. Nonostante nel 2013 i ricavi da questa forma di comunicazione siano scesi di 23 miliardi di dollari, secondo gli analisti il trend dovrebbe invertirsi e tornare nel 2016 a 127 miliardi di dollari, dai 115 del 2012: “I messaggi di chat sono usati soprattutto dai possessori di smartphone – si legge – ma nei paesi in via di sviluppo il mercato dei telefonini è ancora molto florido, e questi utenti rimarranno ‘fedeli’ agli sms” 

Da Repubblica


Lascia un commento

Facebook, con WhatsApp oltre sms e social: 10 motivi di una rivoluzione

Poco meno di venti miliardi di dollari. Troppi? Probabilmente sì. Ma Mark Zuckerberg, mentre i linguaggi delle piattaforme sociali cambiano, punta a collegare il mondo con l’sms 2.0 che sta pensionando messaggini ed e-mail. E che lo guiderà alla creazione di un nuovo polo tecnologico multipiattaforma. Ecco le ragioni di un’intesa rivoluzionaria

Facebook, con WhatsApp oltre sms e social: 10 motivi di una rivoluzione(reuters)

CON la maxioperazione Facebook-WhatsApp si chiude definitivamente l’epoca degli sms. È durata poco più di vent’anni, da quando il finlandese Riku Pihkonen, all’epoca stagista alla Nokia, inviò il primo messaggino da cellulare a cellulare.

Continua a leggere


Lascia un commento

Google apre un Play Store dedicato all’Istruzione

 

 

970824_10200381523876916_1094886668_n

Google apre un Play Store completamente dedicato all’Istruzione. Un portale pensato appositamente per le scuole che tenta di semplificare la scoperta di applicazioni dedicate all’educazione. Gli educatori avranno modo di acquistare applicazioni in massa, che sarà possibile distribuire velocemente agli studenti attraverso il cloud. Presto saranno disponibili anche video e altri contenuti didattici all’interno di questo speciale Play Store.

 Google invita gli sviluppatori che hanno realizzato app dedicate all’educazione ad approfittare di tale nuovo store per mettersi in mostra. Per essere approvate in questo Store, le app devono essere compatibili con i tablet da 7 e 10 pollici.

Articolo di Alessandro Moretti del 14 novembre 2013, tratto da Techgenius.it


Lascia un commento

Accesso abusivo su Facebook, condannato

970824_10200381523876916_1094886668_n

Accesso abusivo su Facebook, condannato

(ANSA) – VASTO (CHIETI), 22 OTT – Otto mesi di reclusione e risarcimento danni per accesso abusivo al sistema informatico: è la condanna inflitta dal giudice del Tribunale di Vasto Michelina Iannetta a un 44enne di Cagliari che, scoperta la password utilizzata da un 20enne vastese per accedere al proprio profilo Facebook, si era introdotto sulla bacheca. Accortosi della presenza estranea il giovane ha denunciato il fatto alla Polizia postale e al social network, affidandosi all’avvocato Fiorenzo Cieri del foro di Vasto.

Notizia Ansa del 22 ottobre 2013