Un mondo di notizie

Appunti su: economia, società, ambiente e solidarietà


Lascia un commento

OGM, 10 cose da sapere tra scienza, interessi e salute

 

L’Europa potrebbe dare il via libera a nuove norme sugli alimenti OGM, geneticamente modificati, entro fine anno, mentre negli Usa il Dipartimento per l’Agricoltura (USDA) ha autorizzato le coltivazioni della prima patata OGM a basso contenuto di Acrilamide. Gli interessi delle multinazionali in questo settore sono noti, ma cosa c’è di vero sugli alimenti transgenici? Quali sono i benefici e quali gli eventuali rischi?

Immagine

 

Un riassunto delle principali critiche all’utilizzo di OGM in campo agricolo al link http://www.panorama.it/scienza/dieta/ogm-10-cose-sapere/#gallery-0=slide-12

Annunci


Lascia un commento

Indonesia: “l’olio di palma è la prima causa di deforestazione”

970824_10200381523876916_1094886668_n

La principale causa della deforestazione in Indonesia tra il 2009 e il 2011 continua a essere la produzione di olio di palma. È quanto rivela il rapporto pubblicato ieri da  Greenpeace che denuncia come dall’olio di palma dipenda ben un quarto della perdita di superficie forestale del Paese.

La principale causa della deforestazione in Indonesia tra il 2009 e il 2011 continua a essere la produzione di olio di palma. È quanto rivela il rapporto pubblicato ieri da  Greenpeace International dal titolo “Certificando la distruzione”, che denuncia come dall’olio di palma dipenda ben un quarto della perdita di superficie forestale del Paese.

Continua a leggere


Lascia un commento

Greenpeace: nuovo record delle rinnovabili in Italia

Nuovo record delle fonti rinnovabili in Italia: nel mese di giugno (dati Terna) le fonti pulite hanno generato il 50,2 per cento dell’elettricità italiana, coprendo il 44,3 per cento della domanda.

In un anno (confrontando giugno 2012 con giugno 2013) la quota delle fonti rinnovabili sulla produzione netta è passata dal 38,2 per cento al 50,2 per cento, mentre i consumi complessivamente sono diminuiti del 6,2 per cento. Mentre fotovoltaico, eolico e idroelettrico fanno registrare livelli record di produzione, la produzione termoelettrica crolla (-22,8 per cento), con impianti a gas e – dato parzialmente inedito – anche a carbone, in netto calo.

I dati di giugno sono peraltro la conferma di una tendenza registrata finora lungo tutto il primo semestre del 2013. Con una produzione in calo del 4,1 per cento, il comparto termoelettrico ha registrato una contrazione del 16,3 per cento mentre idroelettrico (+37,9 per cento), eolico (+31,4 per cento) e fotovoltaico (+15,2 per cento) sono cresciute significativamente, rappresentando il 41 per cento della produzione nazionale (+9,6 per cento rispetto al 2012). Lo scorso 16 giugno hanno coperto il 100 per cento del fabbisogno nazionale, azzerando per due ore il costo dell’elettricità. Continua a leggere


Lascia un commento

The Fashion Duel

970824_10200381523876916_1094886668_nUn’iniziativa di Greenpeace (maggiori informazioni al sito http://it.thefashionduel.com/)

Abbiamo sfidato l’alta moda e le abbiamo chiesto di ripulirsi per assicurare a ogni consumatore che i suoi prodotti non siano contaminati da fenomeni come la deforestazione e l’inquinamento delle risorse idriche del nostro Pianeta.

Un guanto di sfida è il simbolo di questa nuova battaglia. È stato inviato a 15 note maison all’interno di un kit contenente un link a un questionario di 25 domande su 3 importanti segmenti delle loro filiere: la pelle, la carta per il packaging e le loro produzioni tessili.

Sulla base delle loro risposte, abbiamo valutato ciascuno dei 15 brand e pubblicato una classifica. Consultala ora, scopri chi è davvero al top e chi ha preso zero in condotta.


Lascia un commento

Olio di palma: “stop agli incendi che intossicano Singapore e Malesia”

olio_di_palma_biocarburante_olio_di_palma_olio_friggere_olio_di_palma_indonesia_olio_di_palma_6

Le ong accusano le aziende di coltivazione e produzione di olio di palma di aver provocato incendi per creare spazio per nuove piantagioni. Greenpeace ha diffuso immagini impressionanti degli incendi forestali che hanno reso irrespirabile l’aria a Singapore e in Malesia.

La deforestazione, e poi gli incendi, causano ogni anno il rilascio in atmosfera di circa 1,8 miliardi di tonnellate di CO2

Greenpeace ha diffuso immagini impressionanti degli incendi forestali in Indonesia che hanno reso irrespirabile l’aria a Singapore e in Malesia. Singapore da giorni è intossicata da una caligine impenetrabile che costringe tutti ad andare in giro con la mascherina e in meno di una settimana l’indice dell’inquinamento dell’aria (Polluttant Standards Index) è passato da 75 a 401.

“Le aziende indonesiane che producono olio di palma e polpa di cellulosa per la produzione di carta Continua a leggere


Lascia un commento

Deforestazione: Europa prima al mondo secondo un rapporto reso noto dalla Commissione Europea

deforestazione_4

Un nuovo rapporto indipendente reso noto dalla Commissione europea rivela che l’Europa è leader mondiale nella deforestazione e tra il 1990 e il 2008 l’Europa ha importato e consumato circa 9 milioni di ettari di terreno deforestato.

Un nuovo rapporto indipendente reso noto dalla Commissione europea rivela che l’Europa è leader mondiale nella deforestazione

L’Europa è leader mondiale nella deforestazione, secondo un rapporto indipendente reso noto ieri dalla Commissione Europea: il contributo europeo è stato stimato nella perdita di almeno 9 milioni di ettari di foreste tra il 1990 e il 2008, una superficie grande come l’Irlanda. Tra le foreste più colpite quelle africane, del Sud Est Asiatico e l’Amazzonia. Continua a leggere