Un mondo di notizie

Appunti su: economia, società, ambiente e solidarietà


Lascia un commento

Clima, la carne incide più dei trasporti

L’industria del bestiame responsabile, da sola, di una quantità di gas serra maggiore di quella emessa dai trasporti. Ridurre il consumo di carne e latticini è necessario, per non vanificare gli sforzi fatti nel contrastare il global warming.


Lascia un commento

Che impronta ecologica ha il tuo tablet?

L’ha misurata, insieme a quella di molti altri prodotti tecnologici e non, il sito Subito.it. Per acquisti ecoconsapevoli, e per aderire in modo intelligente alla Giornata per l’ambiente, il 5 giugno

A partire dal 5 giugno, Giornata dell’ambiente, sul sito di Subito, http://www.subito.it, possiamo quantificare la “carbon footprint”: l’impronta ecologica (il consumo di risorse naturali rispetto alla capacità della Terra di rigenerarle) di 10 categorie di prodotti più scambiati sul portale. Così, tanto per conoscerne l’impatto in termini di sostenibilità. E regolarci di conseguenza, magari adottando comportamenti virtuosi dal punto di vista ambientale.

Ps: CO2eq (che trovate nella tabella sotto) è la misura delle emissioni cumulative di tutti i gas a effetto serra; la cui la principale è la CO2, cioè anidride carbonica.

L’impronta ecologica di:

Personal computer: pari a 1.015 kg CO2eq, equivalente

Continua a leggere


Lascia un commento

In Danimarca nuovo record mondiale per l’energia eolica

La Danimarca ha appena stabilito un record mondiale generando il 39% della sua elettricità grazie alla sola energia del vento. 

1403
Non solo: entro i prossimi cinque anni la Danimarca intende arrivare a soddisfare il proprio fabbisogno energetico solo grazie all’energia eolica e vuole bandire completamente entro il 2025 il carbone come risorsa per la produzione di energia. 
In un recente articolo pubblicato su The Local Denmark, il Ministro danese dell’Ambiente Rasmus Helveg Petersen ha così commentato: “Abbiamo stabilito un record unico nel suo genere ed è evidente che raggiungeremo gli obiettivi ambientali che ci siamo prefissati per il 2020. Ma è anche chiaro che siamo in grado di raggiungere il nostro obiettivo finale, vale a dire fermare il riscaldamento globale”.

Articolo pubblicato l’8 gennaio 2015 su www.improntaecologica.it

 


Lascia un commento

Cosa significa l’accordo sul clima Usa-Cina – Wired

In anticipo rispetto alle previsioni, le due super-potenze hanno raggiunto un accordo storico – ma non vincolante – che invita l’Europa ad avere più coraggio, e che sfida le posizioni anti-scientifiche repubblicane. Tanta politica, poca sostanza.

La Cina segna il suo vero ingresso nel mondo dei big del pianeta, unendosi allo sforzo – almeno allo sforzo – di porre un freno alle sempre più stringenti conseguenze dei cambiamenti climatici. Continua a leggere


Lascia un commento

OGM, 10 cose da sapere tra scienza, interessi e salute

 

L’Europa potrebbe dare il via libera a nuove norme sugli alimenti OGM, geneticamente modificati, entro fine anno, mentre negli Usa il Dipartimento per l’Agricoltura (USDA) ha autorizzato le coltivazioni della prima patata OGM a basso contenuto di Acrilamide. Gli interessi delle multinazionali in questo settore sono noti, ma cosa c’è di vero sugli alimenti transgenici? Quali sono i benefici e quali gli eventuali rischi?

Immagine

 

Un riassunto delle principali critiche all’utilizzo di OGM in campo agricolo al link http://www.panorama.it/scienza/dieta/ogm-10-cose-sapere/#gallery-0=slide-12


Lascia un commento

Dipartimento agricoltura Usa, ok a patata Ogm anticancro – Alimentazione – Salute e Benessere – ANSA.it

ROMA – Per la prima volta in oltre dieci anni negli Usa sta per arrivare una nuova patata Ogm, ottenuta mescolando geni di diverse specie di patate, che produce meno sostanze cancerogene quando viene fritta.

L’approvazione del dipartimento dell’Agricoltura, riferisce il New York Times, è il penultimo passo prima della messa in commercio, che attende il via libera dell’Fda che la compagnia produttrice dà però per scontato. Continua a leggere


Lascia un commento

OGM: No all’etichettatura in Colorado e Oregon, mentre le Hawaii dicono stop alla coltivazione

Stop alla coltivazione di Ogm a Maui, nelle Hawaii. I Referendum per l’introduzione dell’etichettatura Ogm in Colorado e Oregon hanno dato risultati negativi negli scorsi giorni, dopo che le multinazionali dell’agribusiness, tra cui Monsanto, Pepsi e Kraft, hanno speso milioni di dollari per contrastare le nuove misure. Continua a leggere


Lascia un commento

Living Planet: un Pianeta non ci basta più, ma potremmo ancora farcela

https://i1.wp.com/www.greenreport.it/wp-content/uploads/2014/09/living-planet.jpg

Secondo il Living Planet Report, pubblicato oggi da Global Footprint Network,  Wwf e Zoological Society of London, «La domanda dell’umanità sul pianeta

Continua a leggere